X

Accetti i cookie su questo browser?

Usiamo cookie che non richiedono il tuo consenso per il funzionamento del sito. Per usare il sito solo con questi cookie chiudi il banner con la "X". Usiamo i cookie di Google Analytics per ricavare informazioni anonime sull'utilizzo del sito e non facciamo profilazione. Per acconsentire scegli "accetto". Maggiori informazioni

Carla Castellarin Cudia

Google Search Console
un tool indispensabile per tutti i siti

I tools e servizi offerti da Google sono una miriade e l'immagine di seguito ne rappresenta solo una parte. La Search Console è uno di questi, meno nota di altri, ma è il primo che consiglio di utilizzare nella gestione dei siti, anche quelli piccoli o piccolissimi.

Esempi di servizi forniti dalla piattaforma Google

Screenshot tratto dal sito della piattaforma Google. In evidenza Search Console

A volte gli esperti del settore propongono ai clienti, anche a quelli con meno esigenze, strategie complesse e costose, orientate ad obiettivi ambiziosi di posizionamento nelle ricerche, di acquisizione di traffico e di miglioramento delle conversioni, dimenticando che per raggiungere tali obiettivi il primissimo passo da fare è quello di ottenere un corretto funzionamento del sito dal punto di vista SEO ed il mantenimento della qualità nel tempo.

La Search Console è un tool completamente gratuito e facilmente configurabile che fornisce informazioni sul corretto funzionamento del sito e sul fatto che sia più o meno adeguato ad essere correttamente indicizzato e trovato dal motore di ricerca Google.

Per fare qualche esempio, fra i primi e più importanti vantaggi offerti dalla Google Search Console voglio segnalare i seguenti elementi:

  • segnala le pagine che non funzionano
  • indica quelle che sono correttamente indicizzate e quelle che non lo sono
  • evidenzia le pagine con problemi di fruibilità o performance segnalando anche quali sono le problematiche

Ovviamente il tool offre molto altro, ma queste tre semplicissime funzioni sono a mio avviso già un ottimo motivo per utilizzarlo.

Infine un altro importante vantaggio è che si riceve un'email nel caso in cui uno dei problemi sopra citati si presenti all'improvviso.


Di seguito riporto alcuni esempi di informazioni che sono raccolte dalla Search Console:

Esempio 1: pagine non indicizzate

schermata di rilevamento delle pagine indicizzate e non, immagine ritagliata da Search Console

In questa schermata si vede la cronologia di un sito di poche pagine e si nota che, dopo il rilascio, inizialmente è stata indicizzata l'home page e poi le altre pagine nel giro di pochi giorni. Una pagina però risulta rilevata, ma non indicizzata. Senza questo strumento sarebbe davvero difficile rendersi conto che una delle pagine presenta dei problemi e non uscirà mai nelle ricerche. Questa segnalazione permette di indagare in maniera più approfondita sulla struttura della pagina e risolvere il problema.

Esempio 2: pagine non ottimizzate per il mobile

schermata delle pagine ottimizzate e non per il mobile, immagine ritagliata da Search Console

Questo è un esempio di un sito che, essendo stato realizzato molto tempo fa, non rispecchia le esigenze tecniche attuali e lo rende non adatto alla visualizzazione su dispositivi mobili. Anche in questo caso la segnalazione permette di intervenire e correre ai ripari. Da osservare che, anche nel caso in cui il sito sembri utilizzabile su dispositivi mobili, ma Google non lo consideri tale, il sito verrà penalizzato nei risultati delle ricerche eseguite da dispositivi mobili. Di conseguenza la valenza di questo dato è diversa dalla sola verifica visiva fatta con un dispositivo mobile.


Conclusioni

La gestione dei siti è spesso sottovalutata, specie dalle piccole realtà, perché troppo onerosa; per le attività che non dispongono di risorse sufficienti a monitorare continuamente il funzionamento del sito attraverso test e controlli o attraverso una gestione tecnica con il monitoraggio dei logs, queste semplici funzionalità sono davvero utili.

Molto spesso i clienti si concentrano sui contenuti e sull'apparenza del sito e sono disposti a investire sulla realizzazione, ma è più difficile comunicare loro l'importanza di un investimento anche sulla gestione del sito una volta pubblicato al fine di mantenere un’alta qualità tecnica ed un buon funzionamento (concetto che non è limitato a "le pagine si vedono" ma anche al fatto che le pagine continuino ad essere attuali, fruibili e correttamente indicizzate), in modo da perseguire e mantenere gli obiettivi di apparire ai primi posti nelle ricerche, di aumentare il traffico e le conversioni.

Quello che mi propongo con carlacc.it è di puntare su questi concetti venendo comunque incontro alle piccole realtà. Per questo nella mia proposta di gestione dei siti propongo la configurazione e il monitoraggio della Google Search Console già nel pacchetto base.